2015….Ricordi

Manca poco ormai alla chiusura dell’anno 2015.È stato un anno,ricco di avvenimenti, forse più da dimenticare che da archiviare nella sezione:Storia.Un anno funestato dalla cultura integralista, che ha saputo e purtroppo voluto esprimersi ai suoi alti splendori.Seminando terrore e rabbia per la comunità mondiale,ha lasciato ferite indelebili oltralpe con attenzione a Parigi.Un tempo rinomata e conosciuta come la capitale del sentimento, oggi invece bisognosa di ricercarsi e rilegarsi uno spazio nella normalità,venuta a mancare come i tanti innocenti destinati per volontà di menti addestrare per il male, per il quale trovano senso e spazio nella loro breve comparsa reale.Charlie Ebdo’,e le diverse location della tarda sera del 13 novembre con il fulcro del Teatro Bataclan, hanno lo spazio che meritano nei nostri cuori, quale piccolo gesto di solidarieta’,per chi ai propri cari non può più rivolgere uno sguardo o, regalare un sorriso.Un anno con la crisi sempre nel cassetto pronta a farsi viva quando invece pensavi di averla smarrita.Un anno in cui credevi, che i risultati,siano essi sportivi o di carattere finanziario, tecnologico scientifico o meteorologico fossero ninfa per lo spirito e la mente, ti ritrovi preda del doping, del crack bancario ed automobilistico,abbandonato nella ricerca ed asfissiato dallo smog.Un anno in cui la solidarietà doveva essere il fiore all’occhello per i tanti immigrati ed invece ti ritrovi con più di 150 MILA creature inermi ed incolpevoli del loro cammino sfortunato.Insomma un anno che è farla breve,avresti gradito finisca alla mezzanotte del giorno seguente.Si spera ed augura che questa mezzanotte che ormai è alle porte, sia l’alba del nuovo domani ricco e picco dei risultati che in ognuno di noi si spera di raggiungere
…PROSPERO 2016.

La Redazione Sportiva.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento